06 89015368 - info@spagnoloaroma.it - CALENDARIO E TARIFFE

Single Blog Title

This is a single blog caption
23 Lug 2012

la città di Madrid

//
Comments0

Madrid: un po’ di storia e curiosità
Tutto cominciò nell’ anno 865 quando l’emiro Mohamed I decise di costruire la fortezza
di “Magrit”, dove attualmente sorge la città più grande della Spagna. Ma a cambiarne le sorti e a farne la fortuna sarà Filippo II, che la sceglierà come Capitale dell’Impero.Stiamo parlando di Madrid, con i suoi oltre 3 milioni di abitanti, città accogliente, culturalmente
vivace, cosmopolita e piena di vita.

Ogni anno la città accoglie migliaia di turisti, studenti stranieri e giovani in cerca di un nuovo lavoro,desiderosi di cominciare una nuova vita, in una città “senza orari” in cui ogni attimo è vissuto intensamente e al tempo stesso con un ritmo più rilassato rispetto a quello a cui normalmente siamo abituati nel nostro paese.
Molti scelgono Madrid attratti dalla movida e dalle prospettive di divertimento, ma decidono di restare soprattutto per l’allegria e l’ospitalità di chi la abita. D’altronde un detto locale dice “gato se hace, no se nace” (gli abitanti di Madrid vengono chiamati “gatos”).

Ma vediamo qualche dettaglio di carattere pratico, abbiamo già anticipato che la città è abitata da oltre 3 milioni di persone ma non vi abbiamo ancora detto che si estende su una superficie di circa 607 kmq.
Il fuso orario della città è spostato di un’ora in avanti rispetto al tempo medio di greenwich, differenza che sale a 2 ore durante il periodo estivo con l’entrata in vigore dell’ora legale, per questo avrete l’impressione che le vostre giornate durino un po’ di più.
Se volete visitare Madrid da turisti, i mesi primaverili e il mese di ottobre sono considerati il periodo ideale. Circondata dalle colline di Toledo, la città ha un clima piuttosto particolare (se non amate il caldo, potrebbe non essere la metà estiva che fa al caso vostro, secondo un altro celebre detto madrileno a Madrid ci sono “nueve meses de invierno y tres meses de infierno”) caldo-secco in estate e rigido in inverno.
Tra le mete da non perdere nel vostro tour della città vi segnaliamo: il Centro de Arte Reina Sofía, il mercato delle pulci di El Rastro, il Palacio Real, il Museo di San Isidro, il Palacio Real del Pardo e il nostro elenco potrebbe ancora continuare a lungo.
Sapevate che esiste anche una lista delle “101 cose da fare a Madrid prima di morire”? 101 potrebbero essere molte per un breve viaggio ma potreste annotare quelle che vi piacciono di più (e poi per tornare a Madrid e completare la lista c’è sempre tempo :D).
Se invece la vostra intenzione è di trasferirvi a Madrid per un periodo di tempo piuttosto lungo o definitivamente, potrebbero tornarvi utili i consigli di chi ha già fatto questa esperienza. Provate a dare un’occhiata al blog Vivereamadrid.it

Per concludere….se avrete la fortuna di trovarvi a Madrid nei mesi di luglio e agosto non perdetevi gli eventi in programma per il “veranos de la villa

Leave a Reply